Regione Autonoma della Sardegna

“Una mano lava l’altra”, Banca del Tempo del Comune: partono a marzo le attività con le quali le persone si scambiano reciprocamente servizi. Aperte le iscrizioni

by ufficio comunicazione on

Cos’è una Banca del Tempo?
Potremmo iniziare con il dire che è un sistema in cui le persone scambiano reciprocamente attività, servizi, saperi. Definendole quindi come: “libere associazioni tra persone che si auto-organizzano e si scambiano tempo per aiutarsi soprattutto nelle piccole necessità quotidiane”.

Perchè “aprire un conto” alla Banca del Tempo?
Nella Banca del Tempo il valore delle attività scambiate corrisponde unicamente alle ore impiegate per realizzarle e la regola è coniugare l’utilità con il piacere. Chiunque può aderire ad una banca del tempo, poiché ognuno è potenzialmente in grado di offrire qualcosa di utile ad altri e tutti hanno bisogno di qualcosa. Iniziamo subito con il fare un esempio.

Chi ne usufruisce
Chiunque può diventare correntista di una banca del tempo. Non occorre avere né grandi disponibilità di tempo né particolari competenze. Non è necessario offrire servizi professionalmente qualificati, purché si tratti di un’attività che si è in grado di svolgere e con piacere. Si può anche semplicemente offrire e/o cercare compagnia per fare qualcosa, come andare al cinema, a teatro ecc, insieme ad altri che abbiano gli stessi gusti. Chi ha poco tempo si accorgerà che a volte è possibile moltiplicarlo, per esempio mettendo a disposizione anche di altri attività che si effettuano per se stessi e i propri familiari (per esempio, fare la spesa, accompagnare i bambini a scuola) e ricevendo in cambio un aiuto per “guadagnare tempo” in altri ambiti.

Unità di misura
Gli scambi riguardano attività e che l’unità di misura del valore è costituita dall’ora (con le sue frazioni e multipli), indipendentemente dal prezzo di mercato della prestazione. Per esempio, un’ora impiegata per pulire le verdure vale come un’ora di lezione di musica. Il sistema si basa quindi sul principio di pari dignità delle attività scambiate e su quello di reciprocità, per cui ciascun soggetto si pone come portatore insieme di bisogni e di risorse.

Conti correnti
Le persone che aderiscono alle Banche del Tempo e tra le quali avvengono gli scambi generalmente si chiamano correntisti (o tempo-correntisti), in quanto diventano titolari di conti correnti, in cui depositano le ore impiegate a realizzare attività a favore di altri “correntisti”, acquisendo la disponibilità di un credito di pari valore in termini di ore. Spenderanno tale credito per usufruire a loro volta di prestazioni effettuate da aderenti alla Banca del Tempo.
Per facilitare le transazioni e contabilizzarle di solito si usano “assegni”, che ciascun correntista può staccare dal “libretto” che gli viene consegnato dalla Banca del Tempo.

Banca del tempo informazioni

Banca del tempo prestazioni tipo

Banca del tempo – modulo di iscrizione

Regolamento Banca del Tempo del Comune – Una mano lava l’altra

________________________________________
Attività al via a marzo 2018:

Corso di inglese livello base

Nati per leggere

Servizi di informatica – installazione e riparazione PC

_________________________________________
Per info e iscrizioni:
Punto informativo socioculturale ed assistenziale
T. +39 0789.770856 – T. +39 0789 770873
supportoservizisociali@palau.it