Regione Autonoma della Sardegna

Porto turistico, tagliati gli sconti per le barche dei residenti

by admin on

cicero_commissario2Commissario Francesco Cicero (foto a destra): “le tariffe agevolate per il posto barca dei residenti restano, ma saranno ridotte della meta’. I soldi incassati verranno reinvestiti nella manutenzione della marina e nei servizi”.


La Nuova Sardegna del 14.09.2012

Porto turistico, tagliati gli sconti per le barche dei residenti

Non una crociata contro gli extra sconti per i residenti diportisti. Ma un ritocco delle tariffe in tempi di crisi. Il commissario Francesco Cicero è un po’ il Mario Monti di Gallura. Tecnico scelto dal presidente Ugo Cappellacci per guidare il paese dell’Orso fino alle elezioni di primavera, Cicero ha una missione.

Tagliare gli sprechi, correggere le storture della politica e rimpinguare le casse comunali. Nel mirino di Cicero c’è il porto turistico. Più precisamente le maxi agevolazioni garantite ai residenti, proprietari di barche fino a 11 metri e mezzo. Il regolamento del porto turistico stabilisce che i residenti con imbarcazioni fino a 6 metri e mezzo abbiamo diritto allo sconto del 75 per cento delle tariffe; da 6 metri e mezzo fino a 8 metri l’agevolazione passa al 70 per cento; del 65 per cento dagli 8 metri fino ai 9 metri e mezzo e del 60 per cento fino agli 11 metri e mezzo. «

Sia ben chiaro – spiega il commissario Cicero –. Mi fa piacere che a Palau molti servizi non vengano fatti pagare. Ci sono categorie svantaggiate che devono essere assolutamente sostenute. Ma sul porto turistico c’è qualche correzione da fare. Condivido il principio che per i residenti ci siano sconti delle tariffe per il posto barca. Ma delle agevolazioni fino al 75 per cento mi sembrano davvero esagerate. Ho intenzione di rivedere il regolamento del porto. Le riduzioni per il posto barca dei residenti resteranno, ma verranno tagliate della metà. E i soldi in più che verranno incassati potranno essere reinvestiti nella manutenzione della marina e nei servizi».

Ma tra gli impegni del commissario Cicero c’ è anche l’incremento degli attuali posti barca. «In tempi di crisi non ci si può permettere di mandare via centinaia di yacht all’anno per mancanza di spazi», conclude Cicero. Serena Lullia