Regione Autonoma della Sardegna

Cedac Sardegna, al via da Palau l’Operazione Gallura: un progetto per formare il pubblico e specializzare i mediatori culturali. E stasera si torna a teatro: al Montiggia (ore 21) L’Avaro di Molière, con Alessandro Benvenuti

by ufficio comunicazione on

Senza un pubblico appassionato, il teatro vivacchia in modo artificiale. Le risorse che si dedicano alla sequenza “creazione-produzione-distribuzione”, sono minori di quelle che si dedicano a far sì che il pubblico arrivi allo spettacolo da interlocutore vitale, più che da consumatore di un prodotto.
Da questa consapevolezza il CeDAC Sardegna intende sviluppare un progetto-pilota di formazione del pubblico.

Prima tappa è l’organizzazione (Palazzo Fresi, 31 gennaio, 1 e 2 febbraio 2018) del seminario gratuito PORTARE A TEATRO, PERCHÉ COME…

Il seminario, condotto da Giorgio Testa:
– è rivolto a chi svolge o desidera farlo, attività di mediazione tra pubblico e spettacolo, assumendosi la responsabilità di “portare” a teatro. In modo diretto, come gli insegnanti o indiretto, come gli operatori impegnati nella comunicazione e promozione dell’offerta culturale;

– ha come obiettivo la costituzione di un gruppo di lavoro e di ricerca intorno ai temi della formazione del pubblico e dell’educazione dello spettatore che possa operare in Gallura;

– si articola in un primo tempo di messa a punto teorica e un secondo di esemplificazione pratica di un modo di preparazione alla visione che avrà per oggetto, il 1 febbraio, lo spettacolo L’Avaro.


CALENDARIO E ORARI

Palazzo Fresi:
– 31 gennaio 2018: ore 15-30-19, 30
(perché portare a teatro: per quali motivo e a quale fine occuparsi del pubblico)

– 1 febbraio: ore 15-30 – 19-30 e spettacolo serale
(su un come, non discusso, ma provato. Esperimento di essere portarti a teatro da Giorgio Testa a vedere l’Avaro)

– 2 febbraio: ore 15-30 -19, 30
(bilancio del seminario nelle sue due parti. Prospettive)