Regione Autonoma della Sardegna

News

Bandiere Blu 2018: ecco le sei spiagge di Palau premiate dalla FEE, alle quali si aggiunge il riconoscimento al porto turistico comunale

by ufficio comunicazione on

Le magnifiche sei Bandiere Blu 2018 del litorale palaese sventolano e sono distribuite in tutto il territorio comunale.
Tre le spiagge premiate nel centro: Palau Vecchio, l’Isolotto e la Sciumara. Le altre sono nel meraviglioso complesso  dunale di Porto Liscia e Porto Pollo, la terza nel rinato e splendido arenile delle Saline.Confermato anche il riconoscimento al porto turistico comunale, insignito del vessillo blu per gli approdi da diporto.

I premi sono conferiti ogni anno, a maggio, dalla Foundation for Environmental Education che assegna alle migliori spiagge italiane le Bandiere Blu per la pulizia e il rispetto dell’ambiente.

Dei 368 litorali premiati in Italia nel 2018, la Sardegna vanta 43 vessilli in 13 località, considerate eccellenti dal punto di vista turistico sulla base di vari criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio: depurazione delle acque, piste ciclabili, smaltimento dei rifiuti, servizi forniti dagli stabilimenti balneari.

Ecco tutte le informazioni dettagliate su ogni spiaggia, riferite allo scorso anno:

Sciumara – 2017

Isolotto – 2017

Saline – 2017

Spiaggia del Liscia – 2017

Spiaggia di Porto Pollo – 2017

Palau Vecchio – 2017

Porto Turistico – 2017

Celebrazioni per il 70° Anniversario della Regione Autonoma della Sardegna

by ufficio comunicazione on

Ricorre quest’anno il 70° Anniversario della promulgazione dello Statuto speciale per la Sardegna, approvato il 26 febbraio 1948 con legge costituzionale n. 3.

Le celebrazioni hanno avuto inizio lo scorso 26 febbraio, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, con l’inaugurazione di due Mostre nel Palazzo del Consiglio: “Cronache dell’AUTONOMIA – Sardegna 1943-1953” e la permanente “70 anni di AUTONOMIA – Sardegna 1948-2018”.

Il Consiglio regionale della Sardegna e la Giunta regionale hanno affiancato agli eventi celebrativi una campagna di comunicazione rivolta a tutti i cittadini.
Tra le azioni pianificate nel 2018 trova spazio anche una pagina internet dedicata, www.sardegna70.it, attiva dallo scorso 28 aprile, giorno di Sa die de sa Sardigna.

 

agevolazioni tariffarie per utenze domestiche, bonus idrico annualità 2016: elenco beneficiari ammessi al contributo

by ufficio comunicazione on

Pubblicato all’albo pretorio l’elenco dei beneficiari ammessi alle agevolazioni tariffarie a carattere sociale per i titolari di utenze idriche – bonus idrico annualità 2016

bonus idrico – elenco beneficiari contributo

aree pubbliche di parcheggio di Porto Pollo / Isuledda: dal 1° maggio, Syromar s.r.l., aggiudicataria della concessione biennale, riprende il servizio. Orari, tariffe e modalità di pagamento

by ufficio comunicazione on

Fino al 30 settembre 2018, si potrà usufruire del servizio parcheggi tutti i giorni, dalle 8 alle 20.
Le aree di parcheggio sono 6, di cui una destinata ai caravan; 404 gli stalli totali, di cui 7 riservati ai disabili.

TARIFFE
€ 1,00 – per ora (o frazione di ora) fino a tre ore di sosta
€ 0,50 – per ora (o frazione di ora) per le ore successive
€ 0,20 – per ora (e/o frazione di ora) per residenti anagrafici nel Comune di Palau o con età di 65 anni o superiore.

Questa tariffa agevolata è prevista esclusivamente:
– per i soggetti proprietari (conducenti) di veicoli dotati di autorizzazione rilasciata dal Comando di Polizia Locale, già riservata ai residenti per le ZRU in centro abitato;
– per i soggetti di 65 anni di età o superiore, proprietari (conducenti) dei veicoli.

Nel caso di autocaravan le tariffe sono aumentate del 50%, come previsto dall’art. 185, comma 3, del D.Lgs. n.285/1992. I motoveicoli sono equiparati alle autovetture.

PAGAMENTI
Il pagamento della tariffa avviene con sistema automatizzato che rilascia ricevuta da esporre sul cruscotto del veicolo.
In alternativa è previsto il pagamento con POS (carta di credito e carta bancomat), direttamente al personale di servizio nelle aree di sosta.

“Una mano lava l’altra”, Banca del Tempo del Comune: partono a marzo le attività con le quali le persone si scambiano reciprocamente servizi. Aperte le iscrizioni

by ufficio comunicazione on

Cos’è una Banca del Tempo?
Potremmo iniziare con il dire che è un sistema in cui le persone scambiano reciprocamente attività, servizi, saperi. Definendole quindi come: “libere associazioni tra persone che si auto-organizzano e si scambiano tempo per aiutarsi soprattutto nelle piccole necessità quotidiane”.

Perchè “aprire un conto” alla Banca del Tempo?
Nella Banca del Tempo il valore delle attività scambiate corrisponde unicamente alle ore impiegate per realizzarle e la regola è coniugare l’utilità con il piacere. Chiunque può aderire ad una banca del tempo, poiché ognuno è potenzialmente in grado di offrire qualcosa di utile ad altri e tutti hanno bisogno di qualcosa. Iniziamo subito con il fare un esempio.

Chi ne usufruisce
Chiunque può diventare correntista di una banca del tempo. Non occorre avere né grandi disponibilità di tempo né particolari competenze. Non è necessario offrire servizi professionalmente qualificati, purché si tratti di un’attività che si è in grado di svolgere e con piacere. Si può anche semplicemente offrire e/o cercare compagnia per fare qualcosa, come andare al cinema, a teatro ecc, insieme ad altri che abbiano gli stessi gusti. Chi ha poco tempo si accorgerà che a volte è possibile moltiplicarlo, per esempio mettendo a disposizione anche di altri attività che si effettuano per se stessi e i propri familiari (per esempio, fare la spesa, accompagnare i bambini a scuola) e ricevendo in cambio un aiuto per “guadagnare tempo” in altri ambiti.

Unità di misura
Gli scambi riguardano attività e che l’unità di misura del valore è costituita dall’ora (con le sue frazioni e multipli), indipendentemente dal prezzo di mercato della prestazione. Per esempio, un’ora impiegata per pulire le verdure vale come un’ora di lezione di musica. Il sistema si basa quindi sul principio di pari dignità delle attività scambiate e su quello di reciprocità, per cui ciascun soggetto si pone come portatore insieme di bisogni e di risorse.

Conti correnti
Le persone che aderiscono alle Banche del Tempo e tra le quali avvengono gli scambi generalmente si chiamano correntisti (o tempo-correntisti), in quanto diventano titolari di conti correnti, in cui depositano le ore impiegate a realizzare attività a favore di altri “correntisti”, acquisendo la disponibilità di un credito di pari valore in termini di ore. Spenderanno tale credito per usufruire a loro volta di prestazioni effettuate da aderenti alla Banca del Tempo.
Per facilitare le transazioni e contabilizzarle di solito si usano “assegni”, che ciascun correntista può staccare dal “libretto” che gli viene consegnato dalla Banca del Tempo.

Banca del tempo informazioni

Banca del tempo prestazioni tipo

Banca del tempo – modulo di iscrizione

Regolamento Banca del Tempo del Comune – Una mano lava l’altra

________________________________________
Attività al via a marzo 2018:

Corso di inglese livello base

Nati per leggere

Servizi di informatica – installazione e riparazione PC

_________________________________________
Per info e iscrizioni:
Punto informativo socioculturale ed assistenziale
T. +39 0789.770856 – T. +39 0789 770873
supportoservizisociali@palau.it