dal 13 marzo, pratiche di edilizia privata solo telematiche. Domande cartacee irricevibili. Ecco il SUAPE

on 30 marzo 2017

Dal 13 marzo 2017, tutte le pratiche edilizie devono essere presentate per via telematica, utilizzando esclusivamente il portale regionale www.sardegnaimpresa.eu/it/suap. Irricevibili le richieste cartacee.

Questa nuova procedura segue l’approvazione della Legge Regionale n.24/2016 e delle direttive che contengono la disciplina applicativa dei procedimenti di competenza del nuovo S.U.A.P.E., lo Sportello Unico per le Attività Produttive e per l’Edilizia.
Le pratiche edilizie eventualmente presentate in formato cartaceo saranno dichiarate irricevibili.
L’unica eccezione riguarda le comunicazioni integrative – con documentazione allegata – di pratiche edilizie inoltrate prima del 13 marzo, che potranno ancora essere presentate in formato cartaceo.

13 marzo 2017: ecco il SUAPE
Il SUAPE riunisce le competenze dei SUAP (Sportelli Unici per le Attività Produttive) e dei SUE (Sportelli Unici per l’Edilizia). D’ora in poi, diventa una realtà per tutti, privati ed imprenditori, la possibilità di accedere alla pubblica amministrazione per via telematica, senza limiti di orario e senza necessità di recarsi fisicamente negli uffici.

La legge prevede che il SUAPE sia costituito, entro 3 anni, nelle Unioni dei Comuni. Nel frattempo le funzioni sono svolte dai SUAP. Dal 13 marzo quindi tutte le pratiche devono essere presentate attraverso la sezione “invia la tua pratica” del portale. L’invio di nuove pratiche dal portale sardegnasue è bloccato, ma sarà comunque possibile consultare e integrare le pratiche presentate prima dell’entrata in vigore del nuovo procedimento SUAPE.

I SUE, conclusi i procedimenti in corso, cesseranno la propria attività. Tutte le pratiche SUAP e SUE presentate prima dell’entrata in vigore delle nuove disposizioni continueranno a seguire l’iter precedente.

comunicazionedal 13 marzo, pratiche di edilizia privata solo telematiche. Domande cartacee irricevibili. Ecco il SUAPE