Istat, a palau il 15% di stranieri

on 29 marzo 2013

via_nazionale2Dopo Olbia, il Comune dell’Orso ha il maggiore tasso di presenza sulla popolazione residente: più di 500 cittadini su più di 4.000 non sono italiani. Svetta la Romania, poi l’Ucraina e la Germania


L’Unione Sarda del 29.03.2013

Secondo i dati Istat la provincia è al top per la presenza di extracomunitari

Gallura, terra straniera

Palau ha il primato, poi Santa Teresa e Aglientu

La Gallura piace molto agli stranieri tant’è che molti extracomunitari scelgono i piccoli comuni come luogo di residenza. Nella provincia Olbia Tempio se ne contano oltre 10 mila, quasi il 7 per cento della popolazione totale. All’anagrafe registrano numeri elevati soprattutto i comuni costieri: Olbia è in testa, seguono Palau, Santa Teresa e Aglientu. Quelli con la percentuale più bassa sono Oschiri, Berchidda e Bortigiadas.

LE RAGIONI DELLA SCELTA Perché la scelta ricade su questi centri costieri del nord Gallura? Prima di tutto per una questione di collegamenti pubblici con il resto del territorio. Raccontano alcuni stranieri. E poi perché nelle realtà piccole è più facile entrare in contatto diretto con le istituzioni, con gli impiegati del Comune e dei servizi sociali o con il personale addetto alle pratiche legate all’immigrazione. Ma anche perché trovare casa tutto l’anno è più facile, i prezzi sono abbastanza contenuti. Quanto al lavoro c’è chi punta ad un impiego stagionale, chi invece riesce a trovare un lavoro tutto l’anno. Qualcuno è riuscito persino ad aprire negozi e piccole imprese.

PALAU Il primato di stranieri spetta a Palau con il 15 per cento. Il paese si conferma ancora una volta l’Eldorado degli immigrati nella parte nord dell’isola. Sono 568, per una popolazione complessiva di 3 mila 800 residenti. «Riescono ad integrarsi e a stabilirsi con facilità«, commenta Piero Cuccu. L’ex sindaco di Palau ha seguito in prima linea la crescita esponenziale delle comunità straniere. «Il paese è sempre stato multietnico, con la presenza degli americani prima e cittadini comunitari ed extracomunitari poi. Perlopiù provengono dai paesi dell’Est. Hanno iniziato a lavorare come badanti o hanno trovato impiego nell’edilizia. Seppure in forme diverse si sono insediati bene nel territorio, altri devono ancora integrarsi». La comunità più numerosa è quella proveniente dalla Romania con quasi il 60 per cento, segue l’Ucraina (6,3) e la Germania (4,9). Al secondo posto della classifica c’è Santa Teresa.

SANTA TERESA Gli stranieri residenti sono 505 e rappresentano quasi il 9,7 per cento della popolazione. Anche in questo caso il primato spetta alla Romania con il 54,1 per cento. Seguono Germania (7,5) e Tunisia (4,8). “Al nostro sportello per gli immigrati c’è la fila nei giorni di apertura – dice Tiziana Cirotto, consigliere delegato ai Servizi sociali – Santa Teresa ospita volentieri gli stranieri, a loro dedichiamo ogni anno la festa dell’etnia. Cerchiamo di farli integrare bene, li aiutiamo anche con corsi gratuiti di lingua italiana.

AGLIENTU Il terzo gradino del podio spetta ad Aglientu. La crescita si registra dal 2008. Al primo gennaio 2011 i residenti stranieri erano 102, l’8,4 per cento della popolazione totale. Il 35,5 proviene dalla Germania, il 33,3 dalla Romania. Afferma il sindaco Gabriela Battino: «Da noi lavorano soprattutto d’estate, 4 mesi all’anno. Credo che il fenomeno vada visto anche da una diversa angolazione. Molti si registrano all’anagrafe e quando tornano al loro paese d’origine (o si spostano altrove) non si cancellano. Comunque chi ha deciso di vivere ad Aglientu si è integrato bene».

Walkiria Baldinelli

Condividi
Continua a leggere
antoninoIstat, a palau il 15% di stranieri

Danziamo per Pasqua!: mini workshop di danza contemporanea

on 28 marzo 2013

danzacontemporaneadanielavitaleIl laboratorio, gratuito, è indirizzato ai principianti e a chi ha esperienza di danza. Numero minimo dei partecipanti: 5 persone. Appuntamento il 29 e 30 marzo, dalle 18 alle 20.30, nelle sale del Cineteatro Montiggia, in via Nazionale. Per info: 340.9384449 o mail a danieladansacontemporanea@gmail.com

Continua a leggere
antoninoDanziamo per Pasqua!: mini workshop di danza contemporanea

Porto turistico: riviste le tariffe dei residenti

on 28 marzo 2013

porto_turistico_panorma2Le nuove agevolazioni riguardano le barche fino a 8 metri dei residenti. Variano i termini di pagamento delle quote annuali: versamento del 40 % entro il 30 aprile, saldo entro il 30 settembre


La Nuova Sardegna del 28 marzo 2013

Tariffe per il porto, lo sconto residenti cresce del 10 per cento

Palau, passo indietro di Cicero sul prezzario degli ormeggi Ritocco verso l’alto delle agevolazioni per le barche piccole

di Serena Lullia

PALAU Il Comune ricuce il taglio degli sconti per l’ormeggio al porto turistico. Il commissario Francesco Cicero corregge per la seconda volta in pochi mesi il prezzario per la marina dell’Orso. A sorpresa abbandona il rigore montiano e decide di aumentare le agevolazioni per i residenti. Nel mese di ottobre Cicero aveva deciso di usare il macete sugli sconti, riducendoli del 20 per cento. Sulle tariffe base i proprietari residenti di barche fino a 6 metri avevano visto dimagrito il loro privilegio dal 75 al 55 per cento; dal 70 al 50 per cento per le barche fra 6 a 8 metri; dal 65 al 45 per cento per i proprietari di yacht da 8 a 9 metri e mezzo e dal 60 al 40 per cento fra 9 metri e mezzo e 11 metri e mezzo.

Adesso Cicero ritocca al rialzo l’agevolazione per le barche più piccole, dal 55 al 65 per cento fino a 6 metri e dal 50 al 60 per cento fino a 8 metri. Un 10 per cento in più prezioso per le tasche dei cittadini. Un passo indietro che Cicero spiega in questo modo. «Da una più approfondita analisi è emerso che altri servizi del porto turistico garantirebbero un maggiore introito – spiega Cicero –. Da qui la scelta di riesaminare le percentuali di scontro per i residenti. Il taglio si è ridotto al 10 per cento per le prime due categorie». Cambiano anche le regole per il pagamento delle quote annuali.

Con la delibera di ottobre le scadenze erano fissate entro il 31 marzo la prima tranche ed entro il 30 giugno la seconda. La delibera approvata questi giorni prevede il versamento del 40 per cento entro il 30 aprile e il saldo entro il 30 settembre.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


L’Unione Sarda del 28 marzo 2013

Palau Porto turistico, tagli alle tariffe

Dal 75 al 55 e ora al 65 percento. L’agevolazione prevista dal nuovo regolamento comunale del porto turistico cambia ancora, ma stavolta con un leggero vantaggio per i residenti possessori di piccole imbarcazioni. «Abbiamo rivisto le percentuali di sconto relative alle barche comprese nelle fasce da 0 a 6,50 metri e da 6,51 a 8 metri – spiega il Commissario straordinario Francesco Cicero – lo scorso ottobre avevamo previsto un taglio di 20 punti sulle percentuali al fine di recuperare circa 90 mila euro a favore del bilancio comunale e di altre più urgenti necessità sociali, ma dopo un’attenta analisi, abbiamo rilevato la possibilità di ottenere i medesimi introiti grazie ad altre attività collaterali legate al porto». I palaesi che ormeggiano barche superiori a gli 11 metri e mezzo dovranno continuare a pagare il prezzo pieno.

( i. ch.)

Continua a leggere
antoninoPorto turistico: riviste le tariffe dei residenti

Parte il mercatino dell’usato

on 26 marzo 2013

mercatino_serale_2Volete acquistare o vendere le cose inutilizzate ? Appuntamento all’ultima domenica di ogni mese al Centro di Documentazione del Territorio in via nazionale. Per info telefonare a: 3385773419 – 3490716558

Continua a leggere
antoninoParte il mercatino dell’usato

“ Prova d’esame”: presentazione del libro di Piero Maiorca

on 26 marzo 2013

prova_desameRicordi e riflessioni su Palau, raccontati come un romanzo: tutti invitati a partecipare il 2 aprile, h. 19.00, sala convegni Palazzo Fresi

Il presidio del libro, il comune di palau, la libreria dell’isola e le rose marine di palau presentano il libro di piero maiorca: “ prova d’esame”.

2 aprile 2013, h. 19.00, sala convegni palazzo fresi

Siete tutti invitati a partecipare

Continua a leggere
antonino“ Prova d’esame”: presentazione del libro di Piero Maiorca

Eventi, “Moitì”: al via i laboratori di disegno e musica

on 26 marzo 2013

moiti_logo_2013Gratuiti ed aperti a tutti , partono le lezioni di musica e disegno con insegnanti qualificati: adesioni entro il 31 marzo


Laboratori musicali

I laboratori sono una delle novità della II Edizione di Móiti. Aperti a tutti ed in forma completamente gratuita, saranno tenuti da insegnanti qualificati e da musicisti professionisti che verranno supportati nel lavoro da assistenti di Palau con esperienze e nozioni musicali.

Palau in passato ha conosciuto un fermento musicale che alla fine degli anni ’80 portò il paese ad avere sette, otto band attive, che stimolarono l’interesse musicale nel mondo giovanile. Da questo movimento nacquero musicisti, artisti, manifestazioni ed eventi ma soprattutto amicizie e legami affettivi indelebili che contribuirono alla socializzazione e al dialogo all’interno della comunità palaese. Il periodo citato rappresenta un grande esempio di coesione e collaborazione che con gli anni si è indebolito, fino quasi a scomparire. E’ proprio da questo punto che i laboratori di Móiti vogliono ripartire.

L’intenzione è quella di riunire, sotto lo stesso tetto, tutti coloro abbiano in comune la passione per la musica, band già formate o musicisti singoli che – con il confronto artistico e intergenerazionale – possano dar vita ad un progetto spontaneo senza vincoli di età o livello tecnico. Le lezioni si concentreranno sul lavoro di gruppo, sul suono e sull’ascolto. Gli allievi suoneranno ed interagiranno da subito lavorando sulle regole dell’esecuzione d’insieme e sulla “forma canzone”. Un percorso graduale per un approccio pratico e diretto all’approfondimento tecnico, ritmico e armonico.

Il prodotto dei laboratori sarà presentato sul palco della manifestazione principale che si svolgerà ai primi di Giugno.

Si ricorda che i laboratori:

• Partiranno da fine Marzo
• Sono completamente gratuiti
• Sono aperti a tutti coloro abbiano già avuto un minimo approccio con uno strumento musicale o con il canto
• Sono aperti a tutti coloro abbiano già avuto esperienze musicali e raggiunto una buona preparazione
• Età minima di partecipazione: anni 13
• Le adesioni dovranno pervenire entro il 26 Marzo 2013

Per le adesioni e ulteriori informazioni:

– E-mail: infocontattimoiti@gmail.com
– Tel. 3493773926
– Account fb: https://www.facebook.com/moiti.palau?fref=ts
– Pagina fb: https://www.facebook.com/pages/Móiti/345056038920899?ref=hl
– Twitter: https://twitter.com/MoitiPalau


Laboratorio di disegno

Il laboratorio si propone di impartire le nozioni base del disegno per la pratica della sfumatura a matita, delle linee generali sulle proporzioni, dello studio delle ombre e delle nozioni anatomiche basilari affinchè – stimolando le capacità manuali e creative – l’allievo si avvicini al mondo delle arti visive.

Durante il corso i frequentanti dovranno acquisire confidenza con lo strumento, imparare a riconoscere le diverse mine ed il loro giusto utilizzo. Successivamente il corso verterà sullo studio del volto e del corpo umano, sulla scomposizione geometrica per l’apprendimento dell’anatomia, per concludere con il disegno dal vero.

L’ultima fase del corso sarà dedicata alla creazione dell’opera che verrà esposta durante la giornata dedicata alla manifestazione principale che si svolgerà ai primi di Giugno.

Si ricorda che i laboratori:

• Partiranno da fine Marzo
• Sono completamente gratuiti
• Età: dai 7 ai 13 anni
• Le adesioni dovranno pervenire entro il 31 Marzo 2013

Per le adesioni e ulteriori informazioni:

– E-mail: infocontattimoiti@gmail.com
– Tel. 3493773926 / 3200769116
– Account fb: https://www.facebook.com/moiti.palau?fref=ts
– Pagina fb: https://www.facebook.com/pages/Móiti/345056038920899?ref=hl
– Twitter: https://twitter.com/MoitiPalau

Continua a leggere
antoninoEventi, “Moitì”: al via i laboratori di disegno e musica

Palau do Brasil Winter su Radio 1 Rai: Jaques Morelenbaum e Cello Samba Trio

on 23 marzo 2013

morelenbaum_bungaro_smallRadio 1 Rai, nella notte di Pasqua e all’interno del programma cult “Brasil”, ha proposto “Palau do Brasil Winter”: il live-show dell’Epifania al Cine Teatro Montiggia. Riascoltiamo il concerto dalla pagina di youtube dell’ufficio turismo


PALAU DO BRASIL – WINTER SU RADIO RAI

jaques_morelenbaumDomenica 31 marzo il live-show con Jaques Morelenbaum e Cello Samba Trio, paula_morelenbaumregistrato al CineTeatro Montiggia, su Radio 1 Rai con paula morelenbaum special guest bungaro presenta max de tomassi

La 2° edizione di “Palau do Brasil – Winter”, evento dedicato dal Comune di Palau alla musica brasiliana di qualità, andrà in onda nella notte tra la domenica di Pasqua, 31 marzo e lunedì 1° aprile, all’interno del programma di musica e cultura “Brasil”, dopo il giornale radio della mezzanotte. E’ la registrazione dello spettacolo del 5 gennaio scorso al cineteatro Montiggia, che Radio 1 Rai – nella promozione dell’evento e del territorio di Palau – ha pensato di regalare a tutti gli ascoltatori di “Brasil”.

bungaroIn scena, presentato dal conduttore di Brasil Max De Tomassi, il Cello Samba Trio di Jaques max_de_tomassiMorelenbaum: un set intenso e raffinato di ospiti internazionali e nazionali, tra contaminazioni di bossa e classici della canzone d’autore brasiliana ed italiana. Oltre a Jaques Morelenbaum, virtuoso violoncellista, sul palco la coinvolgente voce di Paula Morelenbaum e l’ospite italiano d’eccezione Tony Bungaro, autore e compositore tra i più ricercati nel panorama musicale italiano.

Una puntata di Brasil da non perdere per chi non ha potuto essere presente alla serata della vigilia dell’Epifania. Ma anche per chi desidera riascoltare la straordinaria performance di musica carioca di uno dei musicisti brasiliani più richiesti al mondo. E che, oltre Orvieto per Umbria Jazz, ha scelto solo Palau dove esibirsi nella tournée italiana 2012/2013.

Continua a leggere
antoninoPalau do Brasil Winter su Radio 1 Rai: Jaques Morelenbaum e Cello Samba Trio

Mòiti: quasi pronto il programma della seconda edizione

on 21 marzo 2013

moiti2Tra cultura, laboratori di musica e disegno, artigianato, attività commerciali, sportive e di volontariato, la manifestazione si propone di recuperare il vero senso della comunità. Parla il direttore artistico Alessandro Azara

L’Unione Sarda del 21 marzo 2013

PALAU. La seconda edizione della manifestazione: a breve sarà pronto il programma

Mòiti: si riparte dalla cultura
Assaggi di musica e video tra marzo e maggio: il clou a giugno

Torna in pista Alessandro Azara con la seconda edizione di Mòiti. Il direttore artistico della manifestazione culturale che ha coinvolto Palau lo scorso settembre, ha riacceso la macchina organizzativa. Quest’anno tutto si anticipa a giugno, nella speranza che il meteo sia più clemente. Lo scorso anno, infatti, un’intensa pioggia aveva messo a rischio l’intero programma e costretto artisti e organizzatori a correre ai ripari rifugiandosi al cineteatro Montiggia. Se il clou dell’evento sarà tra circa tre mesi, da marzo a maggio ci saranno dei piccoli assaggi con laboratori di musica e disegno, stage di videografia e video maker a partecipazione gratuita.

«La manifestazione coinvolgerà anche quest’anno gruppi sportivi, associazioni culturali e di volontariato, artisti, artigiani e tutti coloro svolgono attività sociali all’interno del Comune – spiega Azara, che annuncia anche delle novità – la nuova edizione Móiti abbraccerà anche le attività commerciali presenti sul territorio per completare e rinnovare la passeggiata audiovisiva ».

Azara e il suo staff hanno obiettivi ambiziosi per Palau. «Vogliamo fare da traino e stimolo ai nostri compaesani per ritrovare il vero senso di comunità smarritosi poco per volta negli anni». Móiti è una manifestazione aperta a tutti, trasparente e apolitica, ci tengono a precisare gli organizzatori. A breve sarà pronto il programma ufficiale «per questo avremo bisogno dell’aiuto e del sostegno di tutti, chiunque voglia avvicinarsi all’organizzazione è il benvenuto – dice Azara. Sarà un’occasione per ricominciare a tessere le trame del tessuto sociale».

Isabella Chiodino

Continua a leggere
antoninoMòiti: quasi pronto il programma della seconda edizione

Teatro Montiggia: in scena “Elephant Man”

on 19 marzo 2013

elephant_manMartedì 26 marzo, h. 21.00, ultimo appuntamento con “M’illumino di Prosa”: il cartellone propone “Elephant Man”, dal racconto di Frederick Treves. Sul palcoscenico palaese star del calibro di Ivana Monti, Daniele Liotti e Debora Caprioglio

Il calendario completo della stagione 2012/2013 di musica e teatro

CeDAC Circuito Teatrale Regionale Sardo

M’ILLUMINO DI PROSA Stagione 2012-2013

Palau – Cine Teatro Montiggia 13 novembre 2012 – 26 marzo 2013

Ironia e leggerezza ma anche riflessioni e nodi d’attualità del “gran gioco del mondo” per la Stagione 2012/2013 del CeDAC – all’insegna di “M’Illumino di Prosa”, ungarettiano Leitmotiv che insiste sulla meraviglia dell’arte e sulla speranza – nell’ambito del XXXIII Circuito Teatrale Regionale Sardo, che porta al Cine Teatro Montiggia di Palau, con il prezioso patrocinio e sostegno del Comune di Palau, dal 13 novembre 2012 al 26 marzo 2013 cinque spettacoli tra classiche commedie e pièces di autori contemporanei.

Suggellerà il cartellone – con il bell’auspicio di “M’Illumino di Prosa” al Teatro Montiggia di Palau – martedì 26 marzo 2013, come sempre alle 21 – l’originale “Elephant Man” della Compagnia Molière, con drammaturgia e regia di Giancarlo Marinelli e un cast stellare in cui spiccano la bravissima Ivana Monti e Daniele Liotti con Rosario Coppolino e con la partecipazione di Debora Caprioglio: una pièce ispirata al racconto di Frederick Treves, il medico che assistette e cercò di salvare sottraendolo alla ferocia dei freack show il celebre “uomo elefante” Joseph Merrick.

Una storia vera – già portata sul grande schermo da David Lynch – che suggerisce riflessioni profonde sull’essere e l’apparire, l’ossessione della cura del corpo che rischia di far trascurare in nome di un’estetica superficiale il senso e l’importanza di ciò che è davvero umano. Pièces classiche e contemporanee quindi nella Stagione di Prosa 2012–2013 a Palau per un itinerario affascinante tra parole d’autore (e note) che riporta al reale significato e valore dell’arte della scena, come visione attraverso cui si compie la catarsi del reale, si sperimentano piccoli e grandi drammi dell’esistenza, si conosce meglio la ricchezza e varietà del mondo e in fondo sé stessi, in una stagione teatrale affascinante, sul filo delle emozioni ma con la leggerezza dell’ironia.

Per informazioni: cell. 3385865992 – e-mail: santino.mariani@alice.it

www.cedacsardegna.it

Abbonamenti 5 spettacoli: intero € 55 – ridotto € 45 Biglietti: intero € 14 – ridotto € 11

Per l’Ufficio Stampa del CeDAC/ Sardegna: Anna Brotzu cell. 328.6923069 abrotz@tin.it

Continua a leggere
antoninoTeatro Montiggia: in scena “Elephant Man”