Porto Turistico, modificato il regolamento: ecco le ultime novita’

on 25 febbraio 2013

arcobalenoPubblicata la deliberazione n. 21/2013 del commissario straordinario. Tra le modifiche al regolamento amministrativo: nuove tariffe per l’utilizzo dell’area di varo e alaggio con travel-lift o gru e per il posizionamento di strutture amovibili stagionali


Pubblicata la deliberazione n. 21/2013 del commissario straordinario. Tra le modifiche al regolamento amministrativo: nuove tariffe per l’utilizzo dell’area di varo e alaggio con travel-lift o gru e per il posizionamento di strutture amovibili stagionali. Definito, inoltre, in maniera più chiara, il numero dei posti di ormeggio riservati ai residenti.

Continua a leggere
antoninoPorto Turistico, modificato il regolamento: ecco le ultime novita’

Porto Turistico, modificato il regolamento: ecco le ultime novita’

on 25 febbraio 2013

arcobalenoPubblicata la deliberazione n. 21/2013 del commissario straordinario. Tra le modifiche al regolamento amministrativo: nuove tariffe per l’utilizzo dell’area di varo e alaggio con travel-lift o gru e per il posizionamento di strutture amovibili stagionali. Definito, inoltre, in maniera più chiara, il numero dei posti di ormeggio riservati ai residenti.

Continua a leggere
antoninoPorto Turistico, modificato il regolamento: ecco le ultime novita’

Palau e’ Zona Franca: il Commissario firma la delibera

on 22 febbraio 2013

porto_turistico_panorma2L’istituzione della zona franca comunale e’ prevista nel porto turistico e nella zona artigianale di Liscia Columba.
Ma la Regione Autonoma della Sardegna, nel frattempo, ha già richiesto alla Commissione Europea l’estensione a tutta l’Isola


L’Unione Sarda del 24.02.2013

Il commissario aspetta risposte dalla Regione: «Non ci possono negare questo diritto» «Palau ha le carte in regola» Secondo Francesco Cicero il paese può diventare zona franca È terra di confine, c’è solo un braccio di mare che la separa dalla Francia. E con le potenzialità derivanti dal porto, Palau ha tutte le carte in regola per diventare zona franca secondo Francesco Cicero.

Il commissario straordinario della cittadina spera che entro un anno il cerchio si chiuda con il meritato riconoscimento. «La delibera di istituzione dell’area a fiscalità agevolata è stata firmata e inviata a Cagliari, a Bruxelles e alle Dogane. Ora aspettiamo le risposte. Sarà dura, ma non ci sono motivazioni valide per negare questo diritto. Ho aperto la strada, ma sarà la prossima amministrazione a dover proseguire nella battaglia. Non è possibile che passino gli yacht qui davanti al porto e vadano ad attraccare e a rifornire in Corsica. Una perdita che non ci si può permettere». Questo solo uno degli esempi che penalizzano l’economia del paese.

Le aree previste per le agevolazioni sono quelle del porto e di Liscia Culumba, dove ha sede l’area artigianale. Ma ci sono dei passaggi fondamentali da portare a termine per completare il quadro del futuro sviluppo di Palau. «Ho messo in evidenza al governatore Cappellacci la necessità di definire la pratica dell’area stazione e dell’ampliamento del porto turistico – precisa Cicero – la competitività commerciale di questo territorio così sarebbe garantita». ( i.ch. )


L’istituzione della zona franca comunale è prevista nel porto turistico e nella zona artigianale di Liscia Columba. Dopo il via libera della Giunta Regionale, che ha creato la Zona Franca in tutta la Sardegna, è ora la volta del Comune di Palau. “Data la nostra collocazione transfrontaliera, è un passaggio fondamentale per concorrere ad armi pari con il regime fiscale agevolato della vicina Corsica”, commenta il Commissario Straordinario Francesco Cicero.

La Nuova Sardegna, 22 febbraio 2013

PALAU Zona franca, l’ok di Cicero

Sul tavolo della Regione arrivano due delibere di presa d’atto della costituzione della zona franca. Dopo quella di Santa Teresa di qualche giorno fa arriva il documento di Palau firmato dal commissario Francesco Cicero.

«L’istituzione della zona franca nel territorio che comprende il porto turistico di Palau e la zona artigianale di Liscia Columba – spiega Cicero – costituisce uno strumento essenziale per qualsiasi politica di sviluppo, capace di creare le condizioni indispensabile per favorire e mantenere la produzione artigianale, il commercio e la competitività turistica, consentendo anche di attrarre nuovi capitali, tecnologie e nuove competenze imprenditoriali.

La collocazione transfrontaliera di Palau, confinante via mare a nord con la Corsica, regione che ha beneficiato di un regime di zona franca, fa subire ulteriormente al territorio gli effetti negativi del regime fiscale agevolato nell’isola francese».

Continua a leggere
antoninoPalau e’ Zona Franca: il Commissario firma la delibera

Sport, windsurf e vela: corsi gratuiti

on 19 febbraio 2013

lasciumara_spiaggia_bigL’A.S.D. Salty Wind Palau organizza corsi gratuiti di windsurf e vela rivolti ai residenti nel Comune di Palau con un’età compresa fra gli 8 e i 18 anni: iscrizioni entro il 5 maggio


A.S.D. SALTY WIND PALAU Loc La Sciumara Palau 07028 c.f. 91042030907

Corsi gratuiti windsurf e vela.

L’ ASD Salty Wind è una associazione che si occupa di promuovere molti sport ‘outdoor’ come il windsurf, la vela, il surf, il SUP, la canoa sul territorio del comune di Palau. Opera come base principale nella Spiaggia de La Sciumara. E’ una scuola riconosciuta e affiliata VDWS international (verband deuch wassersport shulen), che è una associazione che conta piu’ di 40 anni di esperienza negli sport nautici e piu’ di 580 scuole affiliate in tutto il mondo.

I materiali di ultima generazione a disposizione della nostra scuola, inoltre, permettono un facile,veloce e divertente apprendimento a tutte le età il tutto unito ad un metodo di insegnamento in continua evoluzione ed aggiornamento per avere il massimo risultato nel tempo piu’ breve con denominatore la sicurezza.

La nostra associazione propone e offre quindi: – 10 CORSI GRATUITI DI WINDSURF – 10 CORSI GRATUITI DI VELA

I corsi sono aperti a tutti coloro che sono residenti nel comune di Palau e che hanno un’ età compresa fra gli 8 e i 18 anni che non hanno mai partecipato a corsi comunali di windsurf o vela precedentemente. Il corso è composto da 8 lezioni divise in 4 fine settimana (sabato e domenica) della durata di 1ora e 30 minuti ciascuna per un totale quindi di 12 ore. Le date prviste saranno comprese tra metà maggio e fine giugno. All’ interno del corso verranno messi a disposizione tutti i materiali necessari per svolgerlo quali : tavola, vela, eventuale muta shorty o licra, giubotto salvagente.

Il corso e’ svolto da istruttori di esperienza pluriennale e professionisti di: – Sicurezza in acqua -Conoscenza, montaggio e smontaggio attrezzatura – Conoscenza del vento, del mare e delle correnti -Nozioni base del windsurf o della vela (partenza, orzare , poggiare, la bolina,virata, strambata…) – Nodi e meteorologia – Rispetto dell’ ambiente -Indipendenza in acqua.

Ogni corsista di windsurf sarà dotato di manuale e verrà rilasciato a fine corso (in seguito ad un esame scritto) il patentino o licenza VDWS riconosciuto in tutto il mondo. Ogni corsista sarà coperto da assicurazione contro terzi stipulata dall’associazione con la Sudwestring e da assicurazione infortuni presente nella tessera di iscrizione UISP. Le iscrizioni dovranno essere presentate entro il 5 maggio 2013 per dare tempo all’ associazione di organizzarsi nel migliore dei modi per offrire il massimo servizio.

L’ UNICO COSTO SARA’ LA TESSERA DI ISCRZIONE UISP( unione italiana sport per tutti) RICONOSCIUTA CONI, CHE PERMETTE DI USUFRUIRE DI VARI SERVIZI QUALI ASSICURAZIONE INFORTUNI ECC… DEL COSTO DI EURO 10.

Per informazioni: Passioni Sirio, tel. 3403375774 – www.saltywind.com – siriosurf@hotmail.com

Continua a leggere
antoninoSport, windsurf e vela: corsi gratuiti