Turismo, progetto TOURRENIA: Palau alla 55° fiera internazionale di Bruxelles

on 30 gennaio 2013

tourrenia_loghiDa giovedì 31 gennaio a lunedì 4 febbraio Palau partecipa, con Porto Venere, Forte dei Marmi, Bastia (Corsica) e CRS4 (Cagliari), al “55° Salon des Vacances” del Belgio: la prima volta del Comune in una manifestazione internazionale di questa portata.
Obiettivo: visibilità e promozione del progetto e dei territori di cooperazione europea ITALIA-FRANCIA Marittimo.

L’Unione Sarda del 30.01.2013

Turismo Palau in mostra alla fiera di Bruxelles

Palau in mostra a Bruxelles. Il Comune parteciperà per la prima volta ad un evento fieristico di portata internazionale dedicato al turismo e per l’occasione ha scelto il Salon des vacances. L’appuntamento completa la fase iniziale del progetto transfrontaliero Tourrenia finanziato dall’Unione Europea e diretto in loco da Mauro Piga, vice segretario comunale.

Martedì scorso la fase finale dei lavori di studio, durati cinque anni, è stata presentata in aula consiliare dal professor Stefano Reinoldi che ha illustrato punti di forza e debolezza del sistema turistico palaese, colpito negli ultimi anni da un sensibile calo di presenze. Dopo i lavori preliminari comincia ora la fase di promozione.

L’attenzione dei quattro comuni partner, oltre Palau sono coinvolti Porto Venere, Forte dei Marmi e Bastia, ora si sposta verso la ricerca di turisti attraverso gli stand del Paese belga. La partenza della delegazione palaese è prevista domani in vista dell’apertura della fiera il 1 febbraio. Palau scommette su cinque fattori chiave : ambiente, accessibilità, destagionalizzazione, qualità e tecnologie.
( i.ch. )


La Nuova Sardegna del 30 gennaio 13

Palau si mette in mostra in Belgio

Il modello turistico creato con Porto Venere e Forte dei Marmi verrà proposto al Salon des vacances

PALAU Sceglie Bruxelles come piazza per testare le sue potenzialità turistiche. Il progetto transfrontaliero Tourrenia, di cui Palau è comune capofila in partenariato internazionale con Porto Venere e Forte dei Marmi, l’ufficio turismo di Bastia e ilCrs4 di Cagliari, si mette alla prova nel Salon des vacances della capitale belga, in programma dal 31 gennaio al 4 febbraio. La più importante manifestazione turistica internazionale del Belgio e del Lussemburgo richiama ogni anno numerosi visitatori provenienti da tutta Europa.

È la vetrina su cui si affacciano circa 7 milioni di belgi che viaggiano annualmente e in maggioranza trascorrono le loro vacanze all’estero. In cima alla lista delle preferenze ci sono Francia e Italia, al primo e terzo posto nella graduatoria delle destinazioni straniere più ambite. «Le potenzialità in termini di visibilità e promozione del progetto e dei territori – spiega Mauro Piga, referente del progetto Tourrenia per Palau –, hanno motivato la scelta del Salon des vacances come occasione di incontro tra partenariato, turisti e operatori del settore, per presentare le iniziative e i risultati ottenuti durante i tre anni di cooperazione transfrontaliera».

Tourrenia è un progetto di cooperazione territoriale promosso nel quadro del Programma europeo di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia marittimo 2007-2013 che mira a promuovere il rilancio e l’ammodernamento dell’offerta turistica attraverso la realizzazione di una rete di mete di nicchia. Partito nel febbraio 2010, il progetto si concluderà a febbraio di quest’anno. Durante gli anni di cooperazione, i partner hanno collaborato per rafforzare un modello turistico identitario: il prodotto turistico Tirreno-Ligure al centro di un modo di vivere apprezzabile per la qualità dell’esperienza sensoriale e culturale.
(red.ol.)

Condividi
Continua a leggere
antoninoTurismo, progetto TOURRENIA: Palau alla 55° fiera internazionale di Bruxelles

Mostra laboratorio: presentazione dei lavori d’arte e infanzia dei bambini di Palau

on 30 gennaio 2013

locandina_laboratori_infanziaPromosso dai Servizi Sociali del Comune, il laboratorio “Impronte d’arte” conclude un mese dedicato all’Arte e l’Infanzia: lavori in vetrina giovedì 31 gennaio, ore 17.30, laboratorio del Cine Teatro Montiggia.
I percorsi sono stati curati da Alessandra Angeli, in stretta collaborazione con l’educatrice Sabrina Inzaina

 

laboratori_infanziaSi conclude giovedì 31 gennaio, a Palau, un mese dedicato all’Arte e l’Infanzia. L’attività promossa dai Servizi Sociali del Comune di Palau, finanziato dalla Provincia di Olbia-Tempio, ha visto coinvolti una cinquantina di bambini dai 4 agli 11 anni.

Per tre settimane, i bambini si sono alternati nel Laboratorio “Impronte d’arte” del Teatro Montiggia, sperimentando due differenti percorsi d’arte curati da Alessandra Angeli, in collaborazione con l’Educatrice professionale Sabrina lnzaina. Nello specifico, le attività laboratoriali, coordinate dalla didatta palaese, erano orientate all’esplorazione del mondo e di se stessi attraverso l’uso di due differenti linguaggi: la ceramica e la Tape-art (l’arte con lo scotch).

Finalità del percorso non è stata la produzione di un “bell’oggetto”, ma l’utilizzo dei linguaggi dell’arte come mezzo di sostegno dell’Io ed espressione del Sé, in grado di favorire lo sviluppo di un senso di identità e promuovere una generale maturaziolaboratori_infanzia2ne ed integrazione. I bambini più piccoli hanno sperimentato la magia della terra, l’argilla, esplorando le sue mille possibilità e l’incredibile piacere nel manipolarla. I bambini più grandi hanno sperimentato nuovi “pennelli”, gli scotch, oggetto che caratterizza la nostra quotidianità e che ultimamente viene usato per creare temporanei ‘dipinti murali’.

Lo spazio laboratorio si è trasformato così in un contesto di socializzazione e sperimentazione, ricco di colori e materiali, promuovendo l’arte come disciplina educativa, che ha coinvolto bambini portatori di diverse abilità, favorendo e potenziando la loro integrazione in un contesto ludico. L’iniziativa avrà un momento di condivisione con amici, parenti e la cittadinanza palese, giovedì 31 gennaio, presso il Laboratorio Teatro Montiggia, a partire dalle ore 17.30.

Continua a leggere
antoninoMostra laboratorio: presentazione dei lavori d’arte e infanzia dei bambini di Palau

Lu Carrasciali Palaesu 2013

on 29 gennaio 2013

carnevale_2013Con la commedia sassarese “Farendi in Turritana”, prende il via venerdì 8 febbraio la tre giorni di festeggiamenti carnevaleschi. Sabato balli caraibici in piazza, domenica dedicata ai bimbi


LU CARRASCIALI A TEATRO
Venerdì 8 febbraio – ore 21.00
Cine Teatro Montiggia – ingresso gratuito
Omaggio a Battista Ardau Cannas e Farendi in Turritana. Poesie e commedia sassarese Compagnia Teatro Sassari

LU CARRASCIALI DI LI MANNI
Sabato 9 febbraio – ore 17.00
Piazza due Palme
Ajò in piazza… c’è la festa mascherata
Musica carnevalesca, con animazione caraibica e balli di gruppo: dj set Gianni Berardini e Christian Dentis
E poi… ’’frisgioli longhi” per tutti

LU CARRASCIALI DI LI STEDDI
Domenica 9 febbraio – ore 16.00
Laboratorio Cine Teatro Montiggia
Festa mascherata per i bambini “Fuori” di Rahul Bernardelli: spettacolo di animazione e comicità. Con le maschere di Pantalone, Arlecchino e Pulcinella, il mercante Arabo Mustafà e il migliore amico dei bambini Fagiolino
E poi… ’’fatti fritti” per tutti


La Nuova Sardegna del 30 gennaio 2013

Carrasciali, feste per grandi e piccini. Il via l’8 con il teatro

Con la commedia sassarese “Farendi in Turritana” prende il via venerdì 8 febbraio la tre giorni di festeggiamenti carnevaleschi di “Lu Carrasciali palaesu. Il sabato prevede balli caraibici in piazza, la domenica sarà dedicata ai bimbi. Questo il programma Venerdì 8 febbraio (dalle 21.00) al Cineteatro Montiggia è in programma “Lu carrasciali a teatro”, con poesie in omaggio a Battista Ardau Cannas e la commedia in dialetto “Farendi in Turritana” della Compagnia Teatro Sassari; l’ingresso è gratuito.

Sabato 9 febbraio (dalle 17.00) in piazza Due Palme appuntamento con “Lu carrasciali di li manni-Ajò in piazza… c’è la festa mascherata”, musica carnevalesca, con animazione caraibica e balli di gruppo: dj set di Gianni Berardini e Christian Dentis; saranno offerti frisgioli longhi (frittelle a tutti.

Domenica 9 febbraio (dalle 16.00) al Cineteatro Montiggia c’è “Lu carrasciali di li steddi” ovvero la festa mascherata per i bambini; in programma anche “Fuori”, spettacolo di animazione e comicità di Rahul Bernardelli con le maschere di Pantalone, Arlecchino e Pulcinella, il mercante Arabo Mustafà e il migliore amico dei bambini, Fagiolino; a seguire “fatti fritti” per tutti.

Continua a leggere
antoninoLu Carrasciali Palaesu 2013

Buongiorno Regione: Comune ed O.C.E.A.N.S. su RAI 3 Sardegna

on 28 gennaio 2013

buongiornoregionesardegnaMercoledì e giovedì, h.7.30, la Testata Giornalistica Regionale della Rai dedica 2 puntate a Palau e all’Osservatorio Coste e Ambiente di Punta Sardegna.
Ottavio Olita intervista il prof. Sandro Demuro, docente di geologia marina e difesa delle coste e la dr.ssa Celeste Meloni, responsabile del settore ambiente del Comune di Palau

Continua a leggere
antoninoBuongiorno Regione: Comune ed O.C.E.A.N.S. su RAI 3 Sardegna

Turismo, progetto UE Tourrenia: presentati i dati sul mercato delle vacanze

on 28 gennaio 2013

palau_panorama_3L’analisi dei flussi, condotta dal Dr. Stefano Renoldi per TOURRENIA, registra numeri negativi: 225mila pernottamenti persi negli ultimi 5 anni dal turismo palaese.
68 % della presenze arrivano dal mercato nazionale, con principali clienti da Lombardia, Lazio ed Emilia Romagna


La Nuova Sardegna del 26.01.2013

In crisi la vacanza a Palau: -24 % di italiani in un anno di Serena Lullia

PALAU La vacanza sotto l’Orso perde fascino, oscurata dalla crisi e dalla concorrenza. In cinque anni Palau ha perso 225mila pernottamenti. Solo nel 2011 la flessione degli italiani è stata del 24 per cento. Un valore che vanifica i progressi realizzati dagli stranieri, più 12 per cento, con un effetto sia sul reparto alberghiero (- 12 per cento) e su seconde case e camping (-17 per cento). Un quadro reale, tracciato con precisione chirurgica da Stefano Renoldi per il progetto transfrontaliero Tourrenia.

Uno studio da cui parte il progetto di rilancio del territorio in forma strategica con i soggetti partner, i comuni di Forte dei Marmi e Porto Venere, l’ufficio turismo di Bastia, il Centro ricerche di Cagliari. Ogni anno mediamente a Palau si registrano 70mila arrivi e oltre 475 mila pernottamenti, il 10 per cento sul totale della provincia. Il 68 per cento delle presenze è rappresentato da flussi nazionali, con una forte dipendenza da un numero ristretto di regioni, Lombardia, Lazio ed Emilia Romagna.

«I dati confermano la stagionalità dei flussi a Palau, con una concentrazione estiva nettamente al di sopra delle medie, ben il 94 per cento fra giugno e settembre – spiega l’autore del Piano di azione locale Renoldi –. Con una permanenza media al di sopra della media, cioè 7,7 notti». Ma i primati per la Palau delle vacanze non finiscono qui. Il paese dell’Orso ha il record di seconde case. Rispetto alla media regionale e ai comuni limitrofi come Arzachena, Santa Teresa e La Maddalena, nel 2011 il comune si è caratterizzato per un numero di seconde case pari a più del doppio di quelle occupate dai residenti. «Abbiamo fatto anche una stima dei posti letto delle case per vacanze – spiega Renoldi –. Parliamo di 27mila unità, circa tre volte la capacità ricettiva ufficiale del comune nel 2010».

Lo studio del progetto Tourrenia non ha riguardato solo l’analisi dei flussi. Sotto la lente di ingrandimento anche il tipo e la qualità dell’offerta ricettiva locale. Negli ultimi cinque anni si è registrata una stagnazione della capacità ricettiva legata alla riduzione dei tempi di apertura. «Palau ha 11mila posti letto di cui il 67 per cento nell’extra alberghiero – spiega Renoldi – con una prevalenza di 4-5 stelle. Strutture con una forte vocazione marino-balneare testimoniata dal sovradimensionamento delle unità». Alberghi che dovranno mettersi in linea con i tempi, migliorare i servizi legati al benessere e diventare più tecnologici.

«Se è vero che il 65% è dotato di un booking engine e all’acquisto in tempo reale del soggiorno – conclude il referente Tourrenia –. Il segmento open air è invece in forte ritardo. Solo una struttura ha un sistema di prenotazione on-line a conferma in differita».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


tourrenia_loghiIl relatore del Piano illustrato in sala consiliare, Dr. Renoldi: “necessario ringiovanire il prodotto turistico, puntando su 5 fattori chiave: ambiente, accessibilità, destagionalizzazione, qualità e tecnologie”. Disponibili le slide della conferenza

L’Unione Sarda del 24 gennaio 2013

Piano Tourrenia Perla del mare, il paese sogna un nuovo volto

Palau si prepara a diventare una nicchia del turismo di qualità, non solo in ambito isolano. Con il progetto Tourrenia, promosso dalla Comunità Europea, dal 2007 il Comune si è alleato con Porto Venere, Forte Dei Marmi e Bastia per mettere a punto piani di azione volti a migliorare i servizi e ampliare l’offerta turistica agli standard europei.

Secondo la relazione presentata ieri in aula consiliare dal professor Stefano Reinoldi, redattore del piano, e da Mauro Piga, direttore di Tourrenia e vice segretario del comune, l’obiettivo sarà raggiunto puntando su cinque fattori chiave: ambiente, accessibilità, destagionalizzazione, qualità e tecnologie.

«Dopo anni di studi si è giunti ad un piano d’ azione specifico – spiega Reinoldi – nel caso di Palau è emersa la necessità di puntare ad un ringiovanimento del prodotto turistico locale, alla qualità ambientale e urbana che giustifichi i maggiori costi nei confronti dei concorrenti del Mediterraneo, alla riqualificazione dei servizi e delle strutture e allo sfruttamento di attrattori naturali per lo sviluppo di attività sportive legate al mare, ma anche al trekking e al cicloturismo. L’aspetto sportivo e quello diportistico hanno potenziali inespressi». Finora Tourrenia ha finanziato la parte “immateriale” del lavoro, quella legata alla raccolta e allo studio delle informazioni e alla creazione del sito web per la rete delle nicchie accessibili.

( i. ch. )

Continua a leggere
antoninoTurismo, progetto UE Tourrenia: presentati i dati sul mercato delle vacanze

Elezioni politiche 2013: agevolazioni sui viaggi, anche aerei

on 28 gennaio 2013

urna1Previsti sconti tariffari per gli elettori che rientrano a votare nel Comune di residenza: applicabili su treni, navi, aerei,  autostrade.
La circolare del Ministero dell’Interno



Argomenti collegati

Palaesi residenti all’estero, iscritti all’AIRE: termini e modalità per scegliere di tornare in Italia a votare

Per partecipare alle consultazioni politiche, chi risiede all’estero può, in base alla normativa vigente, esprimere il proprio voto per corrispondenza.
È, comunque, prevista la possibilità di optare per il voto in Italia, in favore di candidati della circoscrizione nella quale è ricompreso il proprio comune d’iscrizione nelle liste elettorali.

Ecco le modalità e il termine ultimo entro cui l’elettore residente all’estero può esercitare l’eventuale opzione, con riferimento alle prossime elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013:

– l’opzione è valida solo per una consultazione elettorale: conseguentemente la scelta di votare in Italia eventualmente espressa in occasione di precedenti consultazioni ha esaurito ogni efficacia;

– tale diritto, se non è stato già esercitato nell’anno 2012 con espresso riferimento alle prossime elezioni politiche, può essere esercitato entro il 10°giorno successivo all’indizione delle elezioni e cioè entro giovedì 3 gennaio 2013, anche utilizzando il modello disponibile nei consolati, patronati, le associazioni, i ‘Comites’ oppure in via informatica sul sito http://www.esteri.it/MAE/IT/Sala_Stampa/ArchivioNotizie/Approf_PostingDettaglio/2012/11/20121115_Politiche2013.htm):
dovrà pervenire all’Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza, per posta o mediante consegna a mano, entro il termine indicato.
Se l’opzione è inviata per posta, l’elettore ha l’onere di accertare la ricezione, da parte dell’Ufficio consolare, entro il termine prescritto.
L’opzione può essere revocata con le stesse modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio.

Continua a leggere
antoninoElezioni politiche 2013: agevolazioni sui viaggi, anche aerei

Carnevale 2013: mancato accordo con il Comune, interviene l’AssoCarnevale

on 23 gennaio 2013

carnavaleLa vice presidente Angelica Frediani: “nonostante l’impegno del Comune, abbiamo tentennato troppo alla ricerca di soluzioni organizzative”.


L’Unione Sarda del 25.01.2013

L’associazione Carrasciali palaesu risponde al commissario Francesco Cicero «Grazie, ma rinunciamo» Angelica Frediani: molti eventi hanno scoraggiato il gruppo

Erano scoraggiati e piuttosto titubanti i membri dell’associazione Carrasciali Palaesu: per questo hanno deciso di non organizzare eventi per le prossime sfilate in maschera. Angelica Frediani, vice presidente del gruppo, precisa che non c’è stata nessuna polemica con il Comune.

«Riconosciamo la disponibilità che ci è stata offerta dal commissario Francesco Cicero – racconta Frediani – ma c’è stata una concomitanza di eventi che ci hanno scoraggiato: prima di tutto la mancanza di un posto al coperto dove costruire i carri, che ha scoraggiato noi e i capi rione, solitamente incaricati di realizzarli. Abbiamo tentennato troppo e peccato di presunzione. Queste forse le uniche nostre colpe, ma eravamo alla ricerca di soluzioni che, purtroppo, non sono arrivate».

Dei 33 mila euro messi a disposizione dal Comune, oggi ne rimangono 5 mila. Cicero ha dovuto dirottare i fondi, già ridotti del 50 per cento rispetto al 2012 per la spending review, su altre impellenti necessità. «Capiamo perfettamente la situazione – aggiunge Frediani – non abbiamo tenuto conto del termine del 31 dicembre per l’impegno delle somme, e così siamo rimasti a bocca asciutta».

Dipendere dai fondi del Comune, però non è l’obiettivo di Frediani «I tempi sono cambiati e non pretendiamo che ci venga offerto tutto dal Comune. Abbiamo tentato di svincolarci dalla dipendenza totale dai fondi pubblici ma non siamo riusciti a racimolare quasi nulla dalle serate organizzate la scorsa estate a questo scopo. Spero che la comunità capisca l’accaduto e, semmai, ci sostenga in futuro con maggiore partecipazione»

Isabella Chiodino


cicero_commissario2Carnevale Palaese 2013: contributi del Comune disponibili da novembre, ma inutilizzati

Il Commissario Cicero: “più di 30 mila euro stanziati lo scorso anno. Proposta anche una bozza di programma, ma l’accordo con le associazioni ed i volontari purtroppo non si è trovato”

L’Unione Sarda del 23.01.2013

PALAU. Polemica tra il Comune e il comitato che organizzava la manifestazione negli anni passati

Ignorati i fondi per Carnevale Il commissario: «Avevamo stanziato 30 mila euro, non li hanno chiesti»

Le lunghe vicende sul carnevale palaese meritano chiarimenti. Polemiche, ritardi, strutture carenti, indecisioni, mancanza di fondi o di volontà. Le versioni sono tante, ma chi era pronto ad investire soldi e offrire un programma di eventi, già bello e pronto, è stato snobbato. Il Comune, lo scorso mese di novembre, aveva messo in bilancio una somma di tutto rispetto per la festa tanto amata dai palaesi. «Due mesi fa ho chiesto ai miei collaboratori quali fossero i programmi per il carnevale e quali importi erano stati stanziati nel bilancio dell’anno precedente – racconta il commissario straordinario Francesco Cicero – oltre 60 mila euro, mi risposero.

Troppi di questi tempi e, seguendo i dettami della spending review, decisi di tagliare a metà la cifra per il 2013 e destinarne una parte ad altre e più urgenti necessità della cittadinanza». Ben 33 mila euro rimasero comunque a disposizione, garantiscono dagli uffici di piazza Popoli D’Europa, così come un calendario di eventi messo già nero su bianco dagli uffici preposti. «Abbiamo convocato associazioni e volontari per comunicargli le risorse utilizzabili e mostrargli il programma. Piccoli comuni che mettono a disposizione cifre del genere per il carnevale, a giorno d’oggi, credo siano pochi – spiega ancora il commissario – dopo alcuni incontri, però, nessuno ci ha comunicato la volontà di utilizzare i fondi. Al 31 dicembre, quindi, come la legge ci impone, i soldi sono stati dirottati su altri interventi». Nuovo anno e nuovo bilancio. Gli euro destinati a carri e frittelle non ci sono più. E a gennaio, alle richieste di finanziamenti, il commissario ha dovuto rispondere “no”. «O meglio, no ai vecchi importi promessi – spiega Cicero – non potevamo fare più molto ormai.

Siamo riusciti a rastrellare 5 mila euro per soddisfare all’ultimo momento i volontari, nella speranza che potessero assicurare almeno qualche evento per i bambini». Fino a ieri, per quei 5 mila euro nessuno ha avanzato proposte. «Ormai la festa è alle porte. Abbiamo deciso di destinare 1500 euro per gli appuntamenti dedicati ai più piccoli – spiega Cicero – e se non ci saranno a breve altre idee dalle associazioni per i 3500 euro restanti, contatteremo noi qualche musicista e un frittellaio per salvare il salvabile».

Isabella Chiodino

Continua a leggere
antoninoCarnevale 2013: mancato accordo con il Comune, interviene l’AssoCarnevale

Cucina: concorso fotografico

on 21 gennaio 2013

corso_cucina“Cosa mangio: cibi sani nella mia cucina”: entro il 30 gennaio si può inviare una foto a laboratori@isolecheparlano.it


L’Unione Sarda del 20 gennaio 2013

Palau Cibo e foto in un concorso

La passione per la buona cucina sarà il tema del concorso fotografico promosso dall’associazione Sarditudine e rivolto a bambini e ragazzi dai 5 ai 16 anni di età. La rassegna “Cosa mangio: cibi sani nella mia cucina” è un modo per portare i più giovani e le loro famiglie a scoprire il mondo alimentare e il valore dei rituali che lo accompagnano.

L’iniziativa rientra nel progetto “Isole che parlano…di cibo” dedicata alla settimana dell’Unesco per l’educazione e lo sviluppo sostenibile. Per partecipare è sufficiente inviare una foto all’indirizzo email laboratori@isolecheparlano.it entro il 30 gennaio. L’esposizione, che si terrà a Palau il prossimo settembre in occasione del Festival, sarà un momento di analisi e discussione per parlare di agricoltura, salute, riduzione degli sprechi. ( i.ch. )

Continua a leggere
antoninoCucina: concorso fotografico

P.O. ITALIA-FRANCIA MARITTIMO, progetto Tourrenia: Piano di Azione Locale per il Turismo Sostenibile e Accessibile

on 18 gennaio 2013

tourrenia_loghiConferenza di presentazione, curata dal Dr. Stefano Renoldi, rivolta a: amministratori e dipendenti degli enti locali, operatori turistici e istituti di formazione professionale: Palau, martedì’ 22 gennaio 2013, h.15.30, sala consiliare. Info: turismo@palau.it – 0789.707025.

Continua a leggere
antoninoP.O. ITALIA-FRANCIA MARITTIMO, progetto Tourrenia: Piano di Azione Locale per il Turismo Sostenibile e Accessibile