Ambiente, riciclo rifiuti: solo il 53% nel 2011

on 27 giugno 2012

raccolta_differenziataE’ di più 14 mila euro il conto che la Regione ha presentato al Comune per non aver raggiunto la percentuale del 65%.
“Il nuovo appalto della nettezza urbana, in fase di aggiudicazione, consentirà un salto di qualità” afferma il Commissario Straordinario Cicero



 Unione Sarda, 27 giugno 2012

PALAU. Cicero: «Bisogna avviare il servizio porta a porta, ma d’estate è una follia»
Riciclo insufficiente: penalità
Il Comune non supera il 53 per cento, deve arrivare al 65

L’obiettivo ora è il 65 per cento, la raccolta differenziata a Palau è un fiore all’occhiello, un esempio da copiare per i restanti comuni galluresi. Ma il 53 per cento di media di rifiuti riciclati non esenta il piccolo comune costiero dal pagamento della penalità per l’anno 2011. 14 mila 387 euro la cifra dovuta alla Regione per aver disatteso i limiti minimi richiesti dalla delibera di giunta del 23 settembre scorso. Per l’ultimo trimestre del 2012 le cose cambieranno. Il commissario straordinario Francesco Cicero, la responsabile del servizio Ambiente Maria Celeste Meloni e il tecnico Lorenzo Faiella fanno squadra per evitare altri esborsi, almeno nel prossimo anno. «Il metodo più efficace, sarebbe introdurre il servizio porta a porta» spiega Cicero « ma nel pieno della stagione estiva sarebbe una pazzia. Aspetteremo ottobre per l’avvio del nuovo appalto che consentirà un salto di qualità». Nel frattempo non si resta a guardare, soprattutto durante il periodo più a rischio, quello estivo, che fa impennare le quantità di indifferenziata cumulate. «Ogni mattina dalle 6 inizia la ronda della pattuglia ambientale, in particolare, nei punti più caldi» spiega Meloni «al rientro in ufficio segnaliamo alla Gesenu, che ha in appalto il servizio, le zone e i contenitori che necessitano di particolari interventi» e aggiunge «Il problema più grosso d’estate sono i rifiuti non riciclati lasciati dai diportisti» spiega Maria Celeste Meloni «stiamo lavorando con la Capitaneria di Porto e con gli operatori nautici per trovare una soluzione immediata. Giovedì ci riuniremo ancora per definire un piano che faciliti un corretto smaltimento dei rifiuti da parte dei vacanzieri che fanno tappa nel nostro porto». Per i comuni costieri, la Regione prevede una deroga durante l’estate che abbassa al 50 per cento il livello minimo di materiali da conferire nei cassoni di plastica, carta, alluminio, vetro e umido. Palau la scorsa estate ha toccato “solo” il 49,80 per cento.

Condividi
Continua a leggere
antoninoAmbiente, riciclo rifiuti: solo il 53% nel 2011

Mercatino serale dell’artigianato e delle opere dell’ingegno, estate 2012

on 25 giugno 2012

mercatino_serale_2Al via il mercatino serale di via nazionale e via fonte vecchia: pubblicato il bando di partecipazione, aperto agli artigiani e agli operatori dell’ingegno.
Scadenza domande: h.12.00 di lunedì 9 luglio.


Unione Sarda, 26 giugno 2012

Palau, tre mesi al mercatino.

Il mercatino dell’artigianato e delle opere dell’ingegno è da oltre 15 anni un’attrazione a Palau. Via Nazionale e via Fonte Vecchia ogni sera d’estate sono gremite di curiosi.
Dal 15 luglio, con un po’ di ritardo quest’anno, partirà anche l’edizione 2012 che si protrarrà fino al 15 settembre. Il bando per l’assegnazione delle 60 postazioni è stato pubblicato ieri sul sito del Comune.
Priorità nella graduatoria sarà data ai produttori locali e agli artigiani che sappiano rappresentare la cultura locale dare carattere alla manifestazione.
Per i turisti, ma anche per i residenti di Palau e dintorni, la passeggiata al mercatino serale sul lungomare è un appuntamento immancabile che stimola anche il lavoro delle attività commerciali del centro, aperte anch’esse ogni sera a sostegno dell’iniziativa. ( i. ch. )

Continua a leggere
antoninoMercatino serale dell’artigianato e delle opere dell’ingegno, estate 2012

In spiaggia le 2 prime bandiere blu

on 18 giugno 2012

bandiera_bluLe bandiere blu 2012, assegnate per la prima volta al Comune di Palau, sventolano ufficialmente nelle spiagge di Palau Vecchio e la Sciumara da giovedì 21 giugno.

(Nella foto, da sinistra: l’ex Sindaco Pietro Cuccu, la Responsabile dell’Ambiente Celeste Meloni e il Commissario straordinario del Comune Franceso Cicero).

L’Unione Sarda del 22.06.2012

PALAU. Ieri la cerimonia ufficiale con il commissario Cicero e Piero Cuccu
Sventola la bandiera blu
Premio per le spiagge di Palau Vecchio e la Sciumara

Sulle spiagge di Palau Vecchio e la Sciumara sventolano le bandiere blu, simbolo internazionale di pregio concesso solo ai migliori lidi. «Il merito più grande è di madre natura, ma l’uomo deve avere l’intelligenza per valorizzare le risorse che ha a disposizione» dichiara il Commissario straordinario Francesco Cicero, mentre issa i due vessilli insieme all’ex sindaco, Piero Cuccu, e alla responsabile dell’ufficio Ambiente, Maria Celeste Meloni.

«Ora i turisti avranno un motivo in più per scegliere Palau» precisa Cuccu «della Sardegna non si deve parlare solo in negativo. Questi riconoscimenti lo dimostrano». Soddisfatti anche gli operatori della zona. Claudio Cudoni, titolare di una concessione demaniale alla Sciumara, vede nella bandiera uno stimolo «è sicuramente un motivo in più per attrarre bagnanti. Questo riconoscimento dà prestigio alla zona, ma tanti servizi potrebbero ancora essere migliorati».

Il premio è stato conferito per la qualità delle acque di balneazione, ma anche per i servizi offerti. Alla Sciumara e a Palau Vecchio è possibile fruire di passerelle, sdraio con ruote gonfiabili per i portatori di handicap, cestini di raccolta differenziata, bagni e acqua potabile. Negli ingressi, le aiuole sono verdi e ben curate, inoltre alla Sciumara ogni estate è attivo un servizio di biblioteca.
Isabella Chiodino

Continua a leggere
antoninoIn spiaggia le 2 prime bandiere blu

Il commissario regionale Francesco Cicero al vertice del Comune

on 18 giugno 2012

cicero_francescoIl governatore Cappellacci lo ha scelto per amministrare Palau fino alle prossime elezioni comunali. “Mi sento gallurese, felice di esercitare il ruolo di tecnico in questo territorio” afferma il Dr. Cicero.

La Nuova Sardegna del 19 giugno 2012

Cicero già al lavoro su Puc e spiagge

Primi impegni del nuovo commissario di Palau.

«Se la Regione chiederà modifiche tecniche al piano, le faremo»

PAESE PULITO Rispetto ad Arzachena avrò meno da fare: ho trovato una località ordinata e col bilancio approvato

PALAU È deciso a lasciare la sua firma anche nel paese dell’Orso. Il commissario straordinario Francesco Cicero è già a suo agio negli uffici di piazza dei Popoli. Da meno di una settimana è stato nominato dal presidente Ugo Cappellacci alla guida del municipio. Sulla scrivania dell’ex capo di gabinetto dei sindaci di Cagliari, Mariano Delogu ed Emilio Floris, è già pronto l’elenco degli impegni da portare avanti. «Solo ordinaria amministrazione – ci tiene a ribadire il commissario –.

Rispetto ad Arzachena, comune in cui sono stato per sette mesi, mi sembra che avrò meno lavoro da fare. Ho fatto un giro per il paese e mi sembra molto pulito e ordinato. Qui il bilancio è stato già approvato. Ma verificherò se esistono degli sprechi per recuperare nuovi fondi da destinare a interventi per il paese». Cicero è consapevole che si trova al timone di un Comune in attesa dell’approvazione definitiva del piano urbanistico comunale. «Gli uffici mi hanno informato che a giorni riceveremo le osservazioni al Puc approvato in consiglio dalla precedente amministrazione – spiega Cicero –. Se gli appunti che ci arriveranno da Cagliari sono di natura tecnica, come solitamente accade, verranno portati avanti, così come prevede la legge. Se si tratta di scelte politiche, invece, non se ne parla. Sarà la futura amministrazione a doversene occupare».

Cicero intende sbloccare però un intervento rimasto incastrato nel Puc, ma che nulla ha a che fare con metri cubi e urbanistica. «L’associazione per disabili “Amici di Nemo” mi ha illustrato l’importante progetto che ha in mente per la spiaggia delle Saline – spiega Cicero –. Non solo rendere il lido a misura di portatori di handicap, ma consentire ai giovani dell’associazione di gestire i servizi in spiaggia, quindi lettini, ombrelloni. Arzachena, per la parte di sua competenza sulla spiaggia delle Saline, ha dato il via libera.

Ho già presentato richiesta a Cagliari affinché il progetto venga scorporato dal Puc e possa seguire un iter diverso. Sarebbe un peccato legare l’inizio di questa attività al lungo percorso di approvazione del Puc». Giovedì Cicero farà invece la sua prima uscita pubblica come commissario di Palau. Ha infatti organizzato una cerimonia sui lidi di Palau Vecchio e Le Saline. Nel corso della mattinata verranno issate le bandiere blu assegnate alle due spiagge cittadine. I due vessilli sventoleranno come simbolo della qualità delle acque, ma anche dei servizi offerti ai bagnanti. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

La Nuova Sardegna del 15 giugno 2012

Il commissario si insedia in municipio

Da ieri pomeriggio il commissario straordinario Francesco Cicero siede nella stanza del sindaco, al primo piano del palazzo del municipio. Dopo un primo incontro con l’ex primo cittadino Piero Cuccu, Cicero ha cominciato il tour tra i dirigenti per conoscere i problemi del paese e i progetti in corso. Il commissario ha chiesto anche di incontrare i due candidati sindaco delle comunali, Luigino Abeltino e Francesco Pala.

La Nuova Sardegna del 14 giugno 2012

Già al lavoro nel paese dell’Orso il nuovo commissario Cicero

PALAU Per sette mesi ha retto il timone della città della Costa Smeralda rimasta orfana della giunta a novembre. Da ieri e fino a giugno del prossimo anno sarà al comando del comune dell’Orso. Francesco Cicero, commissario straordinario ad Arzachena fino a lunedì scorso, è stato scelto dal governatore Ugo Cappellacci per sedere nella cabina di regia palaese.

Il comune che doveva andare al voto lo scorso week end si è ritrovato senza liste, bocciate dalla commissione elettorale prima, e dal Tar poi, per gravi vizi di forma. In questi casi la legge prevede il commissariamento. E Cicero è sembrato da subito l’uomo più adatto a questo incarico. Ad Arzachena ha portato avanti una politica di tagli degli sprechi, risanamento del bilancio e completamento dei progetti in itinere. L’ex capo di gabinetto dei sindaci di Cagliari, Mariano Delogu ed Emilio Floris, è stato nominato ieri dal presidente della Regione.

«Un atto di grande fiducia di cui ringrazio ancora una volta il governatore Cappellacci – spiega Cicero –. Oggi sarò a Palau e incontrerò l’ex sindaco Piero Cuccu . Poi comincerò le consultazioni dei dirigenti. Ad Arzachena mi sono trovato molto bene, mi sento un po’ gallurese e sono felice di proseguire questa esperienza da tecnico in questo territorio. So che la situazione di Palau non è quella di Arzachena perché l’amministrazione ha concluso il mandato secondo la scadenza naturale. Ma applicherò le stesse regole. Firmerò solo atti di ordinaria amministrazione. Cercherò di portare a conclusione le opere incompiute, tagliare gli sprechi nel caso in cui ce ne fossero, spendere i soldi programmati e portare avanti gli iter avviati per la richiesta di finanziamenti».

L’arrivo di Francesco Cicero congela per un anno la politica di Palau, ancora sotto shock per la bocciatura delle due liste elettorali, guidate da Francesco Pala e da Luigino Abeltino. (se.lu.)

Continua a leggere
antoninoIl commissario regionale Francesco Cicero al vertice del Comune